Maturità 2020, tutto quello che devi sapere per affrontare l’esame di Stato

Sono circa mezzo milione gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado che quest’anno parteciperanno all’esame di Stato. Il Ministero dell’Istruzione ha reso noto che la prima prova scritta inizierà mercoledì 17 giugno 2020 mentre, il giorno dopo, cioè il 18 giugno 2020, avrà luogo la seconda prova scritta. Dalla settimana successiva, stando a quando accaduto anche lo scorso anno, avranno luogo gli esami orali.

Durante gli esami sarà compito di ciascuna commissione predisporre il materiale da sottoporre agli studenti che potranno scegliere tra un testo, un documento, un’esperienza, un progetto o un problema. Non sarà invece presente il sorteggio delle buste.

I requisiti di ammissione alla Maturità saranno la frequenza e il profitto scolastico, la partecipazione nel corso dell’ultimo anno scolastico alle prove a carattere nazionale predisposte dall’INVALSI (Istituto nazionale per la valutazione del sistema educativo di istruzione e di formazione) e il regolare svolgimento delle attività programmate all’interno dei percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento nel rispetto del monte ore previsto dai vari indirizzi di studio.

La prima prova sarà quella di italiano. Essa spazierà in ambito artistico, scientifico, letterario, storico, tecnologico, economico, sociale e filosofico. La prova avrà una durata massima di sei ore e si suddividerà nelle seguenti tipologie: 1) analisi e interpretazione di un testo letterario italiano, 2) analisi e produzione di un testo argomentativo, 3) riflessione critica di carattere espositivo-argomentativo su tematiche di attualità.

Il 30 gennaio scorso la Ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina ha reso noto tramite il profilo Instagram del Ministero gli argomenti della seconda prova scritta che, come nel 2019, sarà multidisciplinare a eccezione di quei corsi di studio caratterizzati da una sola disciplina.

Per Enogastronomia e ospitalità alberghiera, articolazione Enogastronomia, le materie della seconda prova saranno “Laboratorio di servizi enogastronomici-cucina” e “Scienza e cultura dell’alimentazione.”

Per l’Istituto per i Servizi per l’agricoltura gli studenti avranno “Valorizzazione delle attività produttive e legislazione di settore” ed “Economia agraria e dello sviluppo territoriale”.

Al Tecnico per il Turismo saranno proposte “Discipline turistiche e aziendali” e “Lingua inglese” mentre al Tecnico con indirizzo Informatica avranno “Sistemi e reti” e “Informatica”.

Per il Liceo scientifico troveremo come materie “Matematica” e “Fisica” mentre per il Classico “Greco” e “Latino”.

Infine, al Liceo delle Scienze umane, opzione Economico-sociale, si potrà scegliere tra “Diritto ed Economia politica” e “Scienze umane”.

Ricordiamo che anche quest’anno la commissione sarà mista. Saranno i Consigli di Classe infatti a provvedere alla designazione dei commissari interni il cui numero dovrà essere pari quello dei commissari esterni. In questo senso, per un approccio corretto alla prova, potrà essere utile, per gli studenti che vorranno presentarsi al meglio, affrontare la preparazione avvalendosi di professionisti capaci di fornire pareri esterni e indipendenti in modo da abituarsi a valutazioni terze.

Per prepararti ai tuoi esami o per approfondire le tue conoscenze con percorsi di formazione mirati ti ricordiamo che Matemagia è operativa nelle città di Bologna, Firenze, Milano e Torino. Per maggiori informazioni sulle nostre sedi clicca sul link: https://www.matemagia.it/sedi/.

Bologna, Firenze, Matemagia, Milano, ripetizioni, scuola, studio, Torino