Rientro a scuola: perché studiare nei mesi estivi sarà fondamentale

Debiti o meno, con sullo sfondo la grande incognita di se tornare in aula e come, gli studenti possono sfruttare questi mesi estivi per studiare e cercare di tornare ad abituarsi all’apprendimento. Sperando anche che la situazione torni alla normalità a settembre. Ma come utilizzare queste settimane estive, che non vanno assolutamente sprecate in vista della ripresa della didattica? L’abbiamo chiesto a Giulia Polidoro, docente del Centro Didattico Matemagia. “L’estate va sfruttata appieno per recuperare l’attitudine allo studio. Senza un adeguato allenamento estivo si rischia di arrivare a settembre e vivere un periodo di grande stress. Oltre che a mettersi nelle condizioni di compromettere i progetti futuri” avverte Polidoro.

Recuperare l’abitudine allo studio

“Pensiamo a quando andavamo a scuola e al rientro dopo i mesi estivi avevamo difficoltà anche banalmente a impugnare una biro e a scrivere sul quaderno.  Il frequentare un’aula scolastica nemmeno. L’emergenza sanitaria ha stravolto una serie di comportamenti consolidati, fra questi anche l’attitudine a studiare e a comportarsi in un certo modo. Solitamente l’estate è un periodo di spensieratezza, ma questa estate, per via di quanto successo, sarebbe meglio non lo fosse del tutto, c’è in gioco il futuro” afferma Polidoro. Anche perché a settembre la scuola ripartirà e quello che attende gli studenti è un anno probabilmente più intenso del solito per recuperare il tempo perduto, o comunque per sistemare certi squilibri o difficoltà causate da un’annata mai vista prima. Per cui una ripartenza lenta può essere molto dannosa” afferma Polidoro.

Un’estate di recupero per ripartire senza affanni

Studiare nei mesi estivi diventa cruciale per recuperare. “Non c’è bisogno di passare l’estate sui libri, ma una maggiore cura rispetto agli anni precedenti è fortemente consigliata” è il pensiero di Polidoro. “Noi con le nostre lezioni private aiutiamo a riprendere confidenza con il ragionamento e con i fondamentali. Proponiamo esercizi di calcolo e di scrittura. Un po’ come in palestra se ci si vuole rimettere in forma: noi aiutiamo i nostri studenti cercando di stabilire un piano di rientro per ricominciare a coltivare la propria formazione, soprattutto per i ragazzi che dovranno fare la quinta e che quindi vanno incontro alla maturità, ai test TOLC e all’università. Lacune formative o brutti voti possono complicare una carriera: questi mesi diventano cruciali per arginare i danni da sospensione forzata per via dell’emergenza”.

apprendimento, esercizi, estate, rientro, scuola, settembre, studiare, studio